OroArezzo 2015, il racconto di ManalyStandeventi

 OroArezzo – ManalyStandeventi. Un binomio che richiama all’eccellenza.

OroArezzo chiude quest’anno con un bilancio record, un’affluenza complessiva di 17.000 operatori (+33% rispetto all’edizione 2014) e migliaia di contatti ‘business’ attivati.

Per questa 36/a edizione i numeri parlano di 650 aziende provenienti da tutti i distretti orafi italiani, Arezzo, Vicenza, Valenza, Napoli, Milano (+35% rispetto al 2014) e di una delegazione di 550 selezionati ‘buyer’ provenienti da oltre 80 paesi. ( Fonte: ANSA )

Manaly Standeventi ha curato tutta la parte progettuale e costruttiva di OroArezzo 2015, coordinando le forniture e le tempistiche per la buona riuscita della fiera. Abbiamo messo in campo tutte le nostre competenze per questa affascinante ma impegnativa sfida. A mente fredda, e a fiera conclusa, possiamo sostenere senza il minimo dubbio che sia stato un successo. Per noi di Manaly è stata un esperienza intensa, iniziata con l’anno nuovo con la fase progettuale. I nostri Project Manager hanno cercato di standardizzare gli stand preallestiti in modo da omogenizzare il più possibile l’esposizione. Poi è entrato in gioco il ManalyLAB con la costruzione di pezzi speciali ed infine i nostri operativi hanno trascorso quasi un mese in pianta stabile ad Arezzo per completare concretamente il progetto.

qui il link alle foto : http://www.manaly.it/stand-fieristici/moda-e-accessori/

Il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi ha commentato i dati finali della Mostra orafa internazionale dell’oreficeria made in Italy parlando di “bilancio ottimo. Mi aspettavo un successo, ma non di queste proporzioni, una fiera è veramente valida se ci sono imprese valide”.

79° Mostra Internazionale dell’Artigianato, Firenze

Si è chiusa a Firenze, alle ore 20,00 di Domenica 3 Maggio la 79° Mostra Internazionale dell’Artigianato con un bilancio più che positivo quanto a offerta espositiva e affluenza di pubblico, con un picco, come è tradizione, venerdì 1 maggio, quando i padiglioni sono stati invasi da oltre 20.000 visitatori. Lunghe code si sono registrate davanti alle porte d’ingresso della Fortezza da Basso e ai bancomat, segno del piacere dei visitatori di fare in fiera acquisti ‘scaccia crisi’.

Fra le mostre collaterali, grande interesse si è registrato ad OROAREZZO Experience, preview di OROAREZZO 2015, mostra curata interamente da Manaly Standeventi che si concretizza in un’esperienza visiva e sensoriale, in una location storica di grande prestigio a rimarcare la preziosità degli oggetti proposti. Un percorso entusiasmante attraverso le creazioni del ‘saper fare italiano’ per avvicinare il grande pubblico ad alcune delle migliori produzioni che tradizionalmente sono presentate solo agli operatori del settore in Fiera in occasione di OROAREZZO. OROAREZZO Experience racconta la ‘grande bellezza’ dell’arte orafa italiana apprezzata nel mondo. Una nuova opportunità che rompe gli schemi tradizionali e avvicina produttore e consumatore, senza alcun tipo di intermediazione.

“Chiudiamo questa 79^edizione all’insegna dell’ottimismo – dichiara Luca Bagnoli, Presidente di Firenze Fiera – “ll numero di visitatori è infatti progressivamente cresciuto di giorno in giorno con affluenza record in questo ultimo weekend. Abbiamo registrato un 50% in più di acquisti di biglietti online e ottime perfomance sul fronte degli ingressi convenzionati che ci permettono di chiudere questa edizione con soddisfazione ed in linea con l’edizione  2014. Mi sento dunque di ringraziare gli espositori che, nonostante le difficoltà, hanno scelto la vetrina della Mostra, e tutte le persone che a vario titolo hanno contribuito alla buona riuscita”.